Impastatrici, facciamo chiarezza!

Sull’utilità delle impastatrici tutti concordano. Tutto quello che una volta si faceva a mano, impasti anche belli tosti per pane, pizze, dolci e altri preparati, che richiedevano ore di lavoro e olio di gomito oggi lo fanno loro, grazie alla loro solida e potente struttura che permette ritmi operativi meccanici in sostituzione di quelli manuali, con risultati rapidi e di qualità. Se pensate di trovare sul mercato una buona impastatrice, che faccia egregiamente il suo lavoro, a prezzi stracciati forse non è il caso di avviare la ricerca, in quanto una buona macchina ha costi superiori ai 100 euro, per quanto si può sempre sperare in un colpo di fortuna per le promo in rete. In tema di impastatrici c’è anche da sgombrare il campo da una serie di equivoci dovuti a cattiva informazione in materia che ingenerano nel consumatore… Leggi Tutto

Avvitatore, i gradi di potenza

Uno dei fattori chiave nella scelta di un buon avvitatore è la potenza, che dipende dall’alimentazione a batteria o a cavo.  Nel primo caso la potenza sarà inferiore ma si guadagnerà in flessibilità e maneggevolezza, nel caso di un avvitatore a cavo la potenza potrà essere superiore. La potenza di un avvitatore parte dal motore e si calcola in volt, ogni avvitatore ha performances diverse, quindi si sceglierà un modello più o meno potente a seconda del lavoro che dovrà fare, anche se c’è una base minima da rispettare nell’amperaggio. Va, infatti, tenuto presente che un avvitatore di qualità dovrebbe contare dai 12 ai 14 volt, se doveste leggere sulla scheda meno di 10 lasciate perdere, è un chiaro indizio che quel modello non è abbastanza buono nemmeno per i semplici lavoretti di casa. Di solito, un avvitatore di qualità… Leggi Tutto