Uno dei fattori chiave nella scelta di un buon avvitatore è la potenza, che dipende dall’alimentazione a batteria o a cavo.  Nel primo caso la potenza sarà inferiore ma si guadagnerà in flessibilità e maneggevolezza, nel caso di un avvitatore a cavo la potenza potrà essere superiore. La potenza di un avvitatore parte dal motore e si calcola in volt, ogni avvitatore ha performances diverse, quindi si sceglierà un modello più o meno potente a seconda del lavoro che dovrà fare, anche se c’è una base minima da rispettare nell’amperaggio. Va, infatti, tenuto presente che un avvitatore di qualità dovrebbe contare dai 12 ai 14 volt, se doveste leggere sulla scheda meno di 10 lasciate perdere, è un chiaro indizio che quel modello non è abbastanza buono nemmeno per i semplici lavoretti di casa.

Di solito, un avvitatore di qualità permette di scegliere fra più velocità, anche in questo caso è importante monitorare il valore dei giri/minuti, per essere di buon livello dovrebbero aggirarsi sui mille giri. Un altro parametro per valutare la potenza di un avvitatore è la coppia di serraggio, che viene misurata in Nm, per avere una buona potenza l’avvitatore deve arrivare almeno a 10 Nm.

A seconda dell’impiego dell’avvitatore si dovrà inoltre fare attenzione alla capacità di forare che varia da modello a modello, anche se generalmente tutti gli avvitatori di ultima generazione in commercio sono in grado di perforare agevolmente e senza troppa pressione sia legno (max 25 mm di diametro) che metalli (max 10 mm di diametro) può essere però necessario forare anche materiali più resistenti, come il calcestruzzo, in tal caso si dovrà acquistare un avvitatore battente in grado di imprimere migliaia di colpi al minuto, meglio se dotato della tecnica ‘autolock’ che permette di cambiare gli inserti con una mano sola. Ci sono poi altri modi di valutare ‘a priori’ la qualità e le prestazioni del modello in fatto di potenza, ad esempio la funzione che permette di invertire il movimento rotatorio del mandrino, sia in avvitamento che in svitamento. Fra i vari modelli, che possono essere consultati su Avvitatoremigliore.it, se ne possono trovare in commercio anche dotati di particolari sistemi a frizione per regolare il livello di pressione nell’avvitamento.

Avvitatore, i gradi di potenza