Il freddo impera e i termosifoni non bastano, bisognerebbe starci incollati come gechi, ma c’è un altro modo di potersi ristorare con il piacere di un caldo tepore addosso. La soluzione è la termocoperta, altrimenti detta coperta termica o coperta elettrica. Il senso è uno, ossia una coperta riscaldante, un piccolo grande elettrodomestico che fa bene al corpo e allo spirito perché regala una calda sensazione di piacere, sia che la si usi per riscaldare il letto gelato che a mo’ di mantella per vedere la tivù sul divano. L’uso della termocoperta aiuta anche a liberarsi di un fastidioso senso di umido che penetra nelle ossa e si tramuta in un malessere che non accenna a svanire se non si pone rimedio.

Si sa che l’umidità, il freddo e il gelo sono nemici della salute e del benessere, con la termocoperta si possono sconfiggere, perché oggi sul mercato se ne trovano non solo per la notte, ma anche per il giorno quando si gira per casa o in macchina, quando si deve guidare all’addiaccio, perché anche in presenza di sistemi di climatizzazione all’interno dell’auto il sedile resta, comunque, polare. Negli store di elettrodomestici, nei negozi specializzati in biancheria per la casa e anche online è possibile acquistare questi prodotti, con un occhio particolare sulla sicurezza. La coperta termica è fonte di comfort e relax e anche se è da diversi decenni sul mercato il suo successo non accenna a calare perché la domanda è sempre più forte, anche grazie alle nuove tipologie di coperte termiche innovative e tecnologiche che hanno fatto della sicurezza il loro leitmotiv.

Al pari dello scaldaletto, anche la termocoperta si è evoluta negli anni. Senza andare troppo indietro ai tempi del ‘prete’, il classico scaldino di legno fatto per supportare un braciere che riscaldava il letto dei nostri nonni, basta voltarsi indietro a due o tre decenni fa per imbattersi in modelli rudimentali senza il minimo requisito di sicurezza, goffi copriletto lanati con cavi grossolani che consumavano una fortuna. La tecnologia ha fatto passi da gigante anche in questo settore, progettando moderni prototipi oggi in commercio che oltre a scaldare senza esporci a infarti da bolletta sono termocoperte altamente sicure e certificate equipaggiate di tutti gli optional per dormire sonni tranquilli, come i meccanismi di pre-riscaldamento o i sensori di blocco automatico che si attivano se ci dimentichiamo di spegnere la coperta o ci addormentiamo quando è ancora accesa.

Evoluzione (e rivoluzione) della termocoperta: com’è cambiata negli anni fra innovazioni e tecnologia